domenica 29 dicembre 2013

L'ANNO CHE VERRA'...

Queste giornate così intense passate in famiglia con grandi mangiate e tanto lavoro lasciano poco spazio anche a questo angoletto quindi direi che rimando tutto all'anno nuovo, quando vi farò vedere i regali fatti e i regali ricevuti e quello che ho combinato in questi giorni (poco ricamo e molta cucina!!!)
E l'anno nuovo?
Ho grandi speranze, o forse è meglio dire che ritengo non ci siamo alternative:
o le cose migliorano o sarà un massacro!!!!
Ok forse sarò un po' drastica ma VOGLIO che qualcosa cambi, naturalmente in meglio!
Non ho più spazio per i "mi piacerebbe" quindi....
AVANTI TUTTA!!!!

A VOI AUGURO TUTTO CIO' CHE DESIDERATE, E MAGARI QUALCOSA DI PIU', TANTO PER NON SBAGLIARE....

Un sorriso

martedì 24 dicembre 2013


giovedì 19 dicembre 2013

SAMPLER STORY

I lavori continuano e ormai sono arrivata a tre quarti del ricamo, anzi, in verità, sono un po' più avanti perchè la foto è di un paio di settimane fa...

lei è sempre presente, naturalmente...

La scorsa settimana, però, ho ricamato pochissimo, sono stata impegnata in altre preparazioni...
alla fine erano 12kg, spero basteranno...
Un sorriso

lunedì 9 dicembre 2013

PATATE E POMODORI AL FORNO

Anche questa ricetta è stata rubata
 La cosa è andata così: una sera vagabondando nel web (questa volta My ricettarium) ho trovato questa ricetta, copiata e stampata! La mattina dopo al supermercato ho comprato i pomodori, quelli tondi un po' farinosi, li ho presi un poco verdi perchè non fossero troppi maturi.
La sera ho cominciato a preparare ma a metà cottura non ero del tutto convinta e quindi ho fatto uno piccola modifica al volo.
Poi nel piatto l'ho guardata con un po' di sospetto anch'io, e invece... l'ho mangiato con immenso gusto, quanto è buono!!!!
Ok ecco a voi le quantità che ho usato io, più semplice di così non è possibile:
650 gr. di pomodori (come vi ho detto quelli tondi un po' verdi, ben sodi), 650 gr. di patate, origano, sale, olio e pangrattato.
Ho lessato le patate dopo averle pelate e tagliate a fette di mezzo centimetro con un po' di sale nell'acqua. Ho tagliato i pomodori a fette rotonde dello stesso spessore delle patate e le ho messe a scolare l'acqua con il solito po' di sale. Quando la patata è pronta si comincia:
olio sul fondo della teglia e una spolverata di pangrattato; uno strato di pomodori senza sovrapporre, un po' di origano; uno strato di patate, un po' di origano. Con le mie quantità ho ottenuto due strati di ogni verdura.
Un filo di olio sopra e in forno a 180°. La ricetta diceva un'ora, io l'ho lasciato meno.
Come dicevo a metà strada, mentre guardavo l'evolversi della situazione ho temuto fosse un po' sciapo e allora ho aperto il frigo e ho trovato delle fette di scamorza affumicata.
Li vedete i cerchi sopra? sono le fette!
Ribadisco: una bontà!
Probabilmente dovevo avere più fiducia: anche senza la modifica sarebbe stato ottimo, perchè anche sotto dove non è arrivato il formaggio, il sapore è buonissimo!!!
Un'altra gioia per le papille gustative, un'altra ricetta sicuramente da rifare

Un sorriso

giovedì 5 dicembre 2013

UN ASTUCCIO PER MIA FIGLIA

Ormai è passato un mese ma ve lo faccio vedere lo stesso.
Qualche tempo fa mia figlia mi ha chiesto se le compravo un astuccio per la scuola, il suo era vecchio e macchiato e sporcava persino le penne che ci metteva dentro.
Ma con tutti i corsi di Francesca, ben 3 astucci di forma diversa, non ce n'è uno che le può piacere?
Quindi ecco il risultato...

Tra l'altro non si vede ma all'interno ho messo un tessuto plastificato per renderlo lavabile, visto l'esperienza dell'altro astuccio.
Lei lo ha messo immediatamente all'opera e mi pare contenta, io sono proprio felice che qualcosa imparato con gioia solo mia sia diventato utile anche per la famiglia!!!
Un sorriso

lunedì 2 dicembre 2013

CRESCENTE

E' cominciato anche dicembre, ormai manca pochissimo a Natale!
Quest'anno è passato in un attimo anche se mi ha fatto un po' penare e quindi spero proprio che con l'anno nuovo le cose possano migliorare!
E ora parliamo di cibo, uno dei miei argomenti preferiti, non perchè io sia una grande mangiona ma perchè mi piace proprio cucinare...
Qualche giorno fa ho preparato la crescente, una preparazione che noi mangiamo al posto del pane o in qualunque momento come spuntino e che ci piace molto, quindi eccola
Io come al solito elaboro ma per ora vediamo la base:
500 gr. farina, 100 gr. strutto, 1 cubetto di lievito di birra, sale, 300 ml. latte
La preparazione è molto semplice, basta impastare bene tutti gli ingredienti. Lo strutto non va sciolto ma usato a temperatura ambiente e si scioglierà nell' impastare. Vi avviso subito che farà un po' fatica a lievitare: in casa mia l'impasto della pizza lievita sempre e comunque, questo invece ha bisogno di più calore. Questa volta ho messo la ciotola dentro al forno acceso a 50° per qualche minuto per "spingere" un pochino ed ha funzionato.
Tutto qui, niente di più semplice.
Ora la mia personalizzazione: io aggiungo quasi sempre una confezione di pancetta affumicata (quella tagliata a dadini o bastoncini, per capirci!) passata in fretta con il frullatore per renderla un po' più piccola.
Dimenticavo la cottura: forno quasi al massimo per una mezz'ora circa, controllando il colore.
Ho un'idea per un'ulteriore modifica, proverò la prossima volta!

Un sorriso
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...