mercoledì 21 gennaio 2015

E PER CENA... PESCE

Sì, lo so, mi ripeto, ma a me il pesce... piace proprio tanto!!!!
E così eccolo, semplicissimo...
Un'ora prima ho preparato il filetto di pesce a pezzetti non troppo grandi e la panatura classica, prezzemolo, aglio, pangrattato un po' di olio. Quindi ho messo il pesce nella panatura mescolando bene e l'ho coperto con la pellicola trasparente (io faccio così con tutto il pesce, mi da' l'idea che si insaporisca di più, ma forse non è vero...)
In una ciotola ho preparato i pomodorini tagliati in quattro parti e le olive a rondelle condite con un niente di olio, un pizzico di sale e aglio secco.
Quando è stata ora ho messo il pesce facendo attenzione che fosse ben ricoperto di panatura su una teglia con carta forno, una passatina di olio, ma veramente poco, e dentro in forno per una ventina di minuti. Io di solito non guardo l'orologio per il tempo in forno, guardo dentro e decido quando l'aspetto mi soddisfa.
Poi nel piatto qualche pezzetto di pesce e sopra i pomodorini (io uso assolutamente datterini, i ciliegini mi mettono acidità!!!)
Forse il pesce che avevo comprato era troppo ma abbiamo mangiato davvero tanto e volentieri!!!

domenica 18 gennaio 2015

DEVO METTERMI ALL'OPERA...

In questi giorni i i lavoretti vanno un po' a rilento. Mi sono iscritta ad alcuni sal, vorrei finire ricami vecchi che giacciono nella cesta dei ricami e soprattutto devo fare le bomboniere all'uncinetto per la nipote di mio marito che fa la comunione in aprile (aprile? Bho!, è la prima volta che lo sento....). Avrei quindi decisamente da fare, dovrei proprio darmi una mossa, ma mi ha preso una delle mie manie: devo "ripulire" casa! 
In verità potendo vorrei riarredare ma, vista la mancanza di fondi, mi limito alla pulizia profonda, quella per cui si tira fuori tutto dai mobili, si pulisce e magari si butta ciò che non viene usato e poi si rimette dentro tutto in modo diverso, per vedere il cambiamento...
Di solito io faccio così: prendo ciò che non uso, metto in uno scatolone e porto in solaio: se dopo sei mesi non l'ho cercato, non serve più quindi via, di solito in famiglia qualcuno ricicla sempre!
Sono compulsiva: ieri sera alle 11 mentre lavoravo all'uncinetto sul divano guardavo il mobile della sala e pensavo a come spostare e cosa buttare!!! Finché non lo faccio il mio cervello non smetterà di pensarci, giorno e notte, soprattutto notte!!!
Questo però in tutta la casa, soprattutto gli angoli più dimenticati, sgabuzzino e dispensa: mi aggiro per casa pensando a cosa combinare e la famiglia mi evita, sa che divento pericolosa!
Devo mettermi all'opera per riuscire a trovar pace, l'azione mi aiuta a sentirmi meglio!!!

Intanto un altro dei miei hobby è la lettura ed ora sono impegnata con questo...

1240 pagine: sono quasi a metà e mi piace proprio!!!

mercoledì 14 gennaio 2015

CALENDAR QUILT, LA TRAPUNTA

Nel lontanissimo marzo 2011 avevo fatto una trapunta per il letto matrimoniale partecipando ad un sal di un'amica blogger. 
Mi sono però accorta di un problema rilevante: la parte esterna di allora...
... quella bordeaux sul cuscino, una cornice tutt'intorno, macchiava, e non poco!!!
In questi anni ho sempre portato al lavasecco la coperta raccomandandomi per il lavaggio.
Quest'estate (anzi, l'estate scorsa, per un po' continuerò a sbagliarmi!!!!) mi sono decisa e ho rifatto tutto:
le strisce colorare rappresentano un calendario, una per ogni mese nel numero esatto di giorni ed io ho rifatto tutto da capo, riciclando il telo del rovescio e l'imbottitura.
Ora è così
Eccoci quindi tutto fatto da capo con misure diverse ma stesso risultato.
Gli inconvenienti dell'inesperienza però non mancano:
succede che tutto il mio progettare non ha funzionato perfettamente e avevo fatto le strisce colorate, i mesi per intenderci, troppo larghi. MontandoLI tutti accanto diventava tutto confuso, i colori si mescolavano e l'effetto finale non mi piaceva affatto, quindi ho dovuto tagliare da ogni colonna una striscia di 2,5 cm.
Ora la coperta è davvero come la volevo, mi piace proprio tanto, ma potevo poi buttare tutte quelle striscioline di tessuto?
Ho continuato a guardarle mentre completavo il lavoro grande e poi mi sono decisa: 
Ho unito le strisce, le ho tagliate a metà e ricucito di nuovo le due parti fino ad ottenere questo:
carino, simpatico e soprattutto di riciclo, direi quasi perfetto!!!!
Soprattutto appoggiato sopra alla sua trapunta, anche se quasi non si vede...
La difficoltà: stirarlo, ma mi porrò il problema quando lo laverò, per ora è a posto!!!

Primo tentativo 2011, secondo 2014: in questi anni ho partecipato a diversi sal di cucito ed imparato tante cose. Voi forse non lo vedete ma ora la coperta è fatta molto meglio e ci ho messo meno tempo: tre anno di esperienze hanno fatto la loro parte!
E poi, mentre scatto le foto, arriva lei e si mette in mezzo...
Un sorriso

domenica 11 gennaio 2015

giovedì 1 gennaio 2015

NUOVO ANNO

Eccoci, siamo arrivati a questo nuovo e tanto atteso anno!
Come ogni anno penso a cosa farò e come lo farò: io sono una di quelle maniache delle liste e dei progetti, tutti rigorosamente scritti a mano.
Amo scrivere elenchi di tutti i tipi: dalla spesa a "quello che vorrei fare" nei miei hobby!!!!
Poi succede che non riesca quasi mai ad attenermi ai miei elenchi ma non posso proprio farne a meno quindi anche quest'anno farò la mia lista e tenterò all'inizio di seguire quanto scritto per poi arrivare al solito abbandono!!!
Però mi piace, mi piace sapere cosa vorrei fare, cosa vorrei comprare e via dicendo, tutto quello che mi viene in mente!!!
Siamo quindi ad un nuovo inizio, da domani si ricomincia, con la solita speranza che tutto migliori, tutto, ma proprio tutto!!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...