lunedì 16 aprile 2012

WEEK END

Mi pare sia passato un secolo dall'ultimo post, ed era solo venerdì ma sono stati due giorni impegnativi. 
Sabato sera sono venuti i miei amici a cena ed eravamo in 15, quindi casa piena e grande movimento. In realtà la cena non ha richiesto grande lavoro: ho preparato le tigelle che non richiedono lunga lavorazione, sono lunga cottura; salumi da affettare e formaggi da spalmare e tutto è stato pronto in poco tempo. Insomma una serata in allegra compagnia che, da padrona di casa, ha comunque richiesto impegno e attenzione: prima per preparare poi per ripulire. Ho preparato 200 tigelle e ne sono avanzate una ventina: direi che sono decisamente piaciute!!! 
Il dolce non c'era: la tigella calda con la nutella è più che sufficiente, soprattutto se ne mangi 2/3 a testa.
Non sto qui a dirvi come impasto le tigelle, se qualcuno vuole la ricetta posso darvela volentieri!
I miei sal hanno avuto una pausa perchè in questi due giorni ho fatto proprio poco, anzi quasi niente.

Così cosa vi mostro se il cibo è andato a ruba e i miei lavori sono rimasti fermi?
Ho pensato ad una cenetta di un paio di giorni fa 

STRACCETTI DI PETTO DI POLLO IMPANATI AL FORNO

un piatto che ho trovato nel blog di Patrizia,  che non conoscevo prima di cercare questa ricetta: volevo del petto di pollo light ed ho trovato questa.
Vi riporto la ricetta con qualche piccola modifica personale:
ho preparato la panatura con due cucchiai di pangrattato, il succo di un limone, un po' di olio ed erbette miste (io compro un preparato con le erbe secche miste ma senza sale che uso ormai dovunque...): poi ho messo la carne tagliata a straccetti ad insaporire, lasciandola nella panatura per una mezz'oretta. Ho distribuito la carne su una teglia con cartaforno e in forno fino a quando non l'ho vista cotta e un poco croccante in superficie: garantisco la ricetta, una delizia!!!
Penso che tornerò ancora a cercare nel blog di Patrizia se questo è un esempio di quello che ci insegna a fare...

P.S.: sale solo alla fine, quando esce dal forno...
Il mio piatto: tempo di sedermi e gli altri avevano già finito!!!
Un sorriso
Anna

7 commenti:

  1. Mmmmm l'aspetto è invitante....
    Ciao
    Antonella

    RispondiElimina
  2. ...ammetto la mia ignoranza,ma cosa sono le tigelle?Buona settimana Anna

    RispondiElimina
  3. mamma mia le tigelle, quando sconfino nel modenese (a noi basta passare l'abetone) me ne faccio una scorpacciata e poi hai ragione, tigella e nutella fa anche rima e è una bontà.

    niente male questi straccetti, voglio provare a rifarli

    RispondiElimina
  4. ricetta appuntata.
    LE TIGELLE???? RICETTA RIETTA RICETTA.
    ciao ciao e buona giornata
    Laura

    RispondiElimina
  5. Sei bravissima, fai anche le tigelle! io le compro gia' fatte di solito, perche' faccio prima , ma sicuramente non sono come le tue.
    saluti
    sabrina

    RispondiElimina
  6. Cavolo ..... hai fatto 200 tigelle???
    un lavoraccio però sono buonissime!!!
    io le compro all'iper, ma non saranno sicuramente come quelle fatte in casa!!!!
    poi con la Nutella ... nooooo sono a dieta...ingrasso solo a pensarci!!!!
    Baciooooo

    RispondiElimina
  7. Anna....che fame! :o))))
    cri

    RispondiElimina

....un sorriso a te che mi lasci scritte due righe.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...