martedì 13 maggio 2014

LA COPERTINA PER L'IMPASTO

Sono scomparsa per un po' ma ora, almeno dal punto di vista della salute, pare sia tutto passato: sto bene, escludendo movimenti strani per cui sento un po' "tirare" il fianco, per il resto sono a posto.
Per quanto riguarda la mia voglia di fare, invece, sono ancora in calma piatta:
sto lavorando alla coperta della figlia, sono arrivata ad un metro ma devo andare fino ad almeno due e mezzo, quindi la strada è ancora lunga... e basta, non sto facendo altro!!!
Vedo tante cose che mi piaccio, dico in continuazione "vorrei fare..." ma quando sono al dunque
Quindi lavoretti vecchi, ancora qualcosa non vi ho fatto vedere, ma devo fare anche del nuovo altrimenti rimarrò totalmente senza argomenti!!!




LA COPERTINA PER L'IMPASTO ha un suo perchè:
la mia casa è decisamente freddina e quindi d'inverno le lievitazioni sono sempre un punto interrogativo.
Ho scoperto che la coperta di pile ha un effetto molto benefico ma prendere quella del divano, quella che noi usiamo quotidianamente, non mi piace molto, quindi via a  fare una copertina apposta.
Misura adeguata, di poco più grande del taglierino piccolo che uso per gli impasti e della teglia del forno (sono uguali), pile doppio, qualche cucitura e il gioco è fatto: semplice e veloce, davvero, ma una cosa dedicata mi pare più indicata, anche perchè cane e gatto girano liberamente in casa e quindi il divano non è proprio incontaminato (naturalmente è scontato che a contatto con l'impasto ci sia un asciughino di cotone, la coperta è sopra!!!!)
Anche in questo momento siamo in lievitazione pane, quei panini morbidi del post precedente che non bastano mai...
Un sorriso