lunedì 5 marzo 2012

IL COLLO DI LANA

Una nuova idea di mia figlia: ha visto in una serie televisiva un'attrice che indossava questo accessorio e mi ha chiesto se poteva fargliene uno. Essendo una cosa molto semplice ho pensato fosse possibile anche senza istruzioni e quindi mi sono messa al lavoro
 abbassato intorno al collo
 sollevato sulla testa davanti...
...e dietro.
E' stato un lavoro lungo e noioso, tutto uguale, 2 dritti, 2 rovesci all'infinito, ma quando sono arrivata alla fine sono stata soddisfatta. Il risultato mi piace molto, ed anche lei ne è contenta: lo ha già messo diverse volte, almeno fintanto che è stato freddo. Ho poi pensato che ne farò un altro ma a maglia rasata per renderlo più leggero, questo è molto corposo e caldo, il prossimo lo voglio più delicato e soffice.
Ora, come al solito, mi hanno già chiesto se ne posso fare qualcuno per altri familiari ma la figlia non vuole: dopo aver fatto per lei la kefiah ne ho fatte un'altra ventina ed ormai ce l'hanno tutti, questo vuole che rimanga unico. Non so, ma per quest'anno ho comunque finito con la lana, ci penserò l'anno prossimo!