martedì 21 maggio 2013

TERREMOTO...

Vagabondando fra i blog che seguo sono passata da Veronica, La città segreta.
In questi giorni ho avuto qualche particolare difficoltà ad addormentarmi la sera, pensando che forse l'anniversario poteva risvegliare la voglia di scuotersi.
Era la notte fra sabato e domenica l'anno scorso, e quest'anno io l'ho passata dormendo... solo un po'.
Ho guardato il video che ha pubblicato Veronica e mi sono venuti i brividi:
per noi (o almeno per me) la scossa più terribile è stata la prima, quella della notte, quella che mi ha letteralmente e violentemente buttata giù dal letto, quella del 20 maggio.
So di potermi considerare fortunata, la stessa Veronica ha subito davvero danni consistenti, ma se tanti hanno bisogno che qualcuno gli ricordi cosa è successo, io avrei bisogno di riuscire a dimenticare... almeno un po'... la paura, letteralmente terrore, che ancora ogni tanto mi prende quando vado a dormire, quando mi sdraio nel letto, o quando, come qualche sabato fa, ha pensato bene di ricordarci che non è detto che sia davvero finita...



5 commenti:

  1. Capisco benissimo.... forse vuole solo ricordarci che in ogni caso non sarà mai finita, da che eravamo zona non sismica ora, purtroppo, lo siamo e potrà succedere ancora!!!
    Antonella

    RispondiElimina
  2. Speriamo non accada mai più anche se il terrore rimane .... vedendo la desolazione dei luoghi colpiti non si può far altro che stringerci a questa gente fiera e volenterosa che non ama piangersi addosso che ha sofferto e lottato tanto e ancora lo fa...
    un abbraccio
    giusi_g

    RispondiElimina
  3. .Certamente non saremo mai sicuri che non tornera' piu', ma dobbiamo comunque vivere la nostra vita quotidiana in qualche modo e se riusciamo a dimenticarci almeno un po' sicuramente saremo piu' sereni.
    un abbraccio
    sabrina

    RispondiElimina
  4. Ciao Anna,sono contenta che qualcuno ha ancora voglia di parlare della ns terra, di quanto e tanto ci sia ancora da fare e di come ci siamo sentiti in quei momenti....solo chi l'ha vissuta riesce a capire cosa vuoi dire....io ho smesso di parlarne ho quasi la sensazione che a nessuno in città a Modena più interessa la ns situazione....ma dopo la paura ora è più lo scoraggiamento di come la burocrazia blocchi tutto.glo

    RispondiElimina
  5. Cara Anna, come ti capisco, qua a Padova si e sentito forte il terremoto di Bologna e da allora i dormo come i cani: con un occhio chiuso ed uno aperto e anche per cio dormo male e poco, una madre non puo fare a meno di essere vigilante, e il cuore che e in veglia e vigiglia constante, come un soldato. Che Dio ti benedica, un abbracio forte.

    RispondiElimina

....un sorriso a te che mi lasci scritte due righe.....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...