martedì 31 gennaio 2012

SAL LK'S LIVING WITH CHARMS 1° TAPPA

Eccomi, come al solito di corsa ed all'ultimo momento, con l'immagine della 1 tappa del sal di Antonella del blog Il filo di Morgana
Ho ricamato su tela Aida ecrù perchè avevo in casa una striscia della larghezza giusta e molto lunga, quindi perfetta per questo lavoro. Ormai amo di più lavorare su altri tessuti, ma questa tela diceva "sono io!!!" e quindi l'ho usata...
Anche per i colori mi sono un po' arrangiata: ho in casa tante matassine acquistate con un'enciclopedia di punto croce mai usate, prodotte DMC ma con diversa numerazione. Guardando sul computer ho cercato i colori che mi sembravano più indicati, spero di aver fatto a modo...

Abbiamo anche un blog Ricamando con Morgana dedicato a questo sal, se qualcuna di voi vuole andare a vedere le tappe di tutte le partecipanti.


Sto tentando di concludere la seconda tappa del SAL THE BIG ROUND ZIPPER organizzato da Laura de Il mondo di Laura ma ho avuto un piccolo incidente: avevo praticamente finito, mancavano solo pochi particolari, e mi sono accorta di aver sbagliato completamente la posizione, una differenza di dieci crocette che non potevo ignorare. Quindi sabato ho passato la giornata a disfare tutte le casette, il gufo e l'albero già fatti e poi sono ripartita.
Però è una faticaccia ricominciare tutto da capo, è molto deprimente!!!

Scappo a ricamare per tentare di mettermi in pari...
Un sorriso

venerdì 27 gennaio 2012

LA SCIARPA-CAPPUCCIO

Ancora  un lavoro molto molto invernale!
La mia bambina aveva visto in giro una sciarpa con attaccato un cappuccio, per avere tutto in uno, e mi ha chiesto se gliela compravo... ma sei matta??? Vuoi davvero dire che io ti devo comprare una cosa così???
Ci sono cose che per diversi motivi posso scegliere di comprare ma una sciarpa no, a questa non mi arrendo.
Ho avuto un momento in cui non compravo nulla di fatto ai ferri o all'uncinetto perchè "potevo farlo io!". Ora ho combiato idea: non riesco a fare tutto, sono lenta a lavorare e il filato non costa poco. Qualche volta costa meno comprare già fatto che farlo io. Così faccio solo alcuni pezzi, magari qualcosa di particolare, anche perchè scelgo modello e colore, che non è cosa da poco.
Insomma questa non è niente di speciale, ma una richiesta della bambina va eseguita subito, senza esitazioni e questo è il risultato


Un lavoro molto facile: il filato colorato porta una maglia rasata, non valeva la pena di fare tante trecce, tanto non si vedevano; filato grosso uguale ferri grossi, quindi grande velocità di realizzazione...
Fatta la sciarpa ho raccolto i punti centrali sul laterale e ho fatto il cappuccio: un lavoro alla portata di tutti. L'unico difetto è che  il cappuccio è venuto un po' grande: le ho detto che la sistemavo ma non ha voluto, le piace così. Quindi un lavorino veloce che ha fatto contenta la bambina, meglio di così!!!
Un sorriso

mercoledì 25 gennaio 2012

LA NEBBIA AGLI IRTI COLLI...

In quanto ad "irti colli" non so neanche di cosa stiamo parlando: io abito nella bassa bolognese (per intenderci, lì a metà strada tra Bologna e Ferrara...) e quindi di colli neanche l'ombra, se si escludono le montagnole lasciate dalle talpe al loro passaggio in giardino. 
Ma se parliamo di nebbia, allora le cose cambiano, e non di poco. Abbiamo avuto una decina di giorni di nebbia assoluta, di quelli che guardi fuori dalla finestra e ti domandi se qualcuno a rubato il resto del mondo.
Questa mattina, finalmente, ho aperto gli occhi, ho visto il sole e ho pensato: giornata perfetta per le pulizie, cambiare lenzuola nei letti, arieggiare, spolverare e via dicendo. Si, perchè le pulizie le fai sempre, ma vuoi mettere quando fuori è una bella giornata quanto verranno meglio!!!! (io non vorrei mai farle, ma mi dicono che funziona così... boh!!!!) Quindi fuori dal letto, in bagno per le solite "abluzioni" (sono una persona ricercata eheheh!!!!) e via ad aprire tutte le finestre... 
...nel giro di pochissimi minuti, il tempo di aprire tre finestre al piano di sopra, e tutte le parti esposte del mio corpo erano congelate, ho pensato che mi sarebbero cadute orecchie e naso. Poi ho visto il lato positivo: la polvere non avrebbe potuto svolazzare, si è congelata sul posto, e gli acari si sarebbe trasferiti, non credo vivano in Siberia....
Tutto questo per mostrarvi il panorama dalla finestra della mia camera questa mattina, tutto ammantato di ghiaccio

Ed invece dei soliti merli, ho visto passare un pinguino....
Un sorriso

martedì 24 gennaio 2012

SAL LIZZIE KATE'S LIVING WITH CHARMS

Ho chiesto informazioni e sono iscritta. 
Antonella del blog Il filo di Morgana ha organizzato questo sal per il quale non si chiudono le iscrizioni, quindi sono arrivata lunga, ma sono arrivata.
12 flip per 12 mesi.
La prima tappa si chiude al 31 gennaio e oggi è il 24, devo correre: i colori, la tela, tutto da organizzare, devo persino stampare lo schema, AIUTO!!!!!
Scappo a lavorare....
Un sorriso

lunedì 23 gennaio 2012

1 TAPPA SAL THE BIG ROUND ZIPPER

Ok, avrei dovuto finirla per il 1 dicembre, ma ci sono riuscita, sabato finalmente ce l'ho fatta...
Quindi con grande ritardo ma con tanto impegno ecco le foto
Ho già portato avanti la seconda tappa, che avanza più celermente, e tenterò di finirla per tempo, entro il 1 febbraio, cosa di cui dubito...
Non scrivo altro, vado a ricamare, se voglio tentare di finire per tempo...
Un sorriso

domenica 22 gennaio 2012

GLI GNOCCHI


E siamo di nuovo a parlare di cucina: in questi primi giorni dell'anno non ho concluso niente dei miei lavoretti, a parte le kefieh su ordinazione già ormai trite e quindi non postabili, e quindi restiamo ancora in cucina dove ci vuole meno a concludere.
Ieri, per esempio, per pranzo ho messo insieme un piatto veloce veloce che è piaciuto molto: un po' di salsiccia che avevo in freezer; scongelata e messa nel tegame, sbriciolata aiutandomi con la frusta; quando è stata cotta ho aggiunto la passata di pomodoro e "tirata" un po', senza grande impegno. Poi dal frigo è uscito una confezione di chicche di gnocchi (gnocchetti piccoli piccoli) e li ho cotti direttamente nel sugo, aggiungendo un filo di acqua per aiutare. Le chicche si cuociono in 1 minuto e così si sono ben insaporite assorbendo il sugo. In venti minuti i piatti erano pronti e la famiglia ha molto gradito: sicuramente gli gnocchi fatti in casa sono molto meglio, questo è fuor di dubbio, ma il risultato di questo piatto è stato semplice, veloce e molto buono.
Ma veniamo al vero motivo di questo post: ho tentato diverse volte di fare gli gnocchi di patate ma una volta su due quando li calo nell'acqua "vanno in pappa", uno sfacelo...quindi
esiste una ricetta per gli gnocchi che venga sempre? Quali sono i trucchi per il risultato?
Riesco a fare quasi tutto in cucina e questa cosa degli gnocchi mi fa arrabbiare: ma perchè IO non devo riuscirci?
Se avete qualche consiglio lo accetto volentieri, magari il prossimo weekend mangio gnocchi fatti in casa....
Un sorriso

giovedì 19 gennaio 2012

IN CUCINA

Ricordando un esperimento fatto tempo fa ho repplicato.
La ricetta originale era questa (scusate la foto)
Un cartoccio a testa con dentro un filetto di nasello, qualche gamberetto, fettine di limone, sale, pepe e filo di olio; in forno al massimo per 25 minuti e il risultato è stato una bontà.
Aandando ad acquistare il pesce non sempre si trovano tutte le varietà ed anche il prezzo cambia di molto a seconda la stagione quindi sono andata con un'intenzione ed ho ottenuto altro: ho dovuto sostituire il nasello con il salmone perchè il primo non c'era ed il secondo era anche in sconto, quindi più conveniente.
Il risultato è stato ottimo ugualmente, quindi se posso permettermi un consiglio, tenendo presente la ricetta base è un piacere elaborare: ho aggiunto erbette miste per insaporire oltre al pepe della ricetta e un po' di limone spremuto, sempre per il sapore. Sono una "cuoca" tendenzialmente insipida, amo i sapori naturali e uso pochissimo sale, soprattutto qundo gli alimenti hanno un proprio sapore ben definito, quindi poco sale e molte spezie ed erbette, anche secche, perchè d'inverno non è facile averle fresche.
Non ho fatto la foto del nuovo risultato perchè sono stata lenta, gli "squali" di famiglia non mi hanno lasciato il tempo, ma in dieci minuti i piatti erano vuoti quindi... ha voi il giudizio.
Un sorriso

martedì 17 gennaio 2012

ROTOLO CON LA NUTELLA

Succede sempre: vagabondo per ore nei blog spaziando fra moltissimi argomenti, (ricette, hobby, generi vari....) tutto mi incuriosisce e tutto mi attrae; passo ore così e devo mettere un timer altrimenti arriva l'ora di cena e io non ho combinato nulla, ho solo sbirciato in casa d'altri....quindi ormai mi do un tempo limite, oltre il quale il computer si spegne e basta, quel che è fatto è fatto.
E' così che girovagando qua e là ho trovato la ricetta del rotolo con la nutella e sono immediatamente partita all'attacco: copiata e preparata. (l'ho preso dal blog Ricette di cucina , una fonte attendibile, per quello che ho provato io...)
La famiglia ha molto apprezzato perchè l'impasto poco dolce bilancia la dolcezza della nutella... insomma in casa mia piace, quindi ecco la foto e l'elenco ingredienti (per la ricetta completa vi rimando a quella originale)

C'è la pellicola da cucina perchè secondo me si secca molto velocemente, quindi lo tengo coperto.
INGREDIENTI:
220 gr. zucchero
5 uova
100 gr. fecola
50 gr. farina 00
1 bustina di vanillina
E POI..... nutella a volontà, l'ingrediente fondamentale!!!!
Quindi, alla faccia della dieta, NUTELLA, per scaldarci in queste fredde giornate
Buon inverno a tutte

sabato 14 gennaio 2012

1 TAPPA SAL BORSA PORTA-LAVORO

E mi pare quasi incredibile da dire ma sono riuscita già a finire la prima tappa del sal: dove tagliare i tessuti e fare i ricami per le tasche esterne e questi sono i ricami.
Davanti
dietro
entrambe insieme, perchè il tessuto è unico, come richiesto
La lettera, forse qualcuna di voi l'avrà riconosciuta, è di Parolin. 
Il rovescio, invece, è tutta un'altra storia, grande lavorazione: ho preso da una rivista tre ricami colorati con questi oggetti e li ho fatti monocromo, come la lettera: li ho disposti come vedere in gruppo. Finito il lavoro erano tre cose piazzate lì, non mi soddisfacevano, quindi ho preso carta, compasso e matita, ho fatto un cerchio della misura che mi serviva e poi ho creato il ricamo sulla falsariga della lettera, stesso ramo con foglie, e ricamato saltando le parti degli oggetti. Sono contenta del risultato, mi piace molto, e in più è molto personale, elaborato da me.
Ricamo in rosso scuro violaceo sul tessuto ecrù che gli da' un aria un po' vecchia, come i ricami di un tempo. 
Il tessuto con cui realizzerò la borsa è fiorato bordeaux in tinta con il filo del ricamo, poi vi farò vedere con l'avanzamento dei lavori.
Come sempre le foto non si posso guardare ma metteteci un po' di fantasia, il risultato non è male, anzi, io sono molto contenta ed attendo con trepidazione le prossime tappe sperando di essere in grado di realizzarle.
Alla prossima
un sorriso

mercoledì 11 gennaio 2012

UN PO' DI CHIACCHIERE

Perchè di fatto sto lavorando ai Sal a cui sono iscritta e quindi non ho nulla di nuovo da mostrarvi, sono a metà con tutto.
Ho fatto ancora delle Kefieh per amiche che me le hanno chieste: sono arrivata a un totale di 9 prodotte ma qualcuna è ancora in sospeso perchè non ne ho più voglia e non avendo una richiesta specifica rimando finchè è possibile. Ora ho abbandonato i ferri per qualche giorno, sono andata in overdose...
Per quanto riguarda i Sal ne ho iniziati tre, due l'anno scorso e uno quest'anno ma con quelli scorsi sono rimasta indietro e quindi devo cercare di recuperare:
Il Sal Borsa Portalavoro organizzato da Delfina del blog Il mondo di Phil: è iniziato questo mese e non voglio rimanere indietro;

Il Sal The big round zipper di Bent Creek organizzato la Laura del blog Il mondo di Laura: dovrei aver finito la prima tappa ed essere a metà della seconda,  invece sono a metà della prima;
Il Sal d'Autunno organizzato da Clelia del blog Il gufo e la mucca: questo sal è teoricamente già finito con il 21 dicembre 2011, ma io, tanto per cambiare sono rimasta incredibilmente indietro, quindi devo recoperare un sacco di lavoro.
Quindi, visti i presupposti, corro a lavorare, anzi a croccettare, perchè ho tanto da fare.
Un sorriso

giovedì 5 gennaio 2012

BUONA EPIFANIA!!!!

Ed eccoci arrivati all'Epifania che, come si dice "tutte le feste porta via"! E per fortuna che cade di venerdì e quindi dà comunque inizio ad un altro weekend lungo, anche per chi questa settimana ha già cominciato a lavorare. Con questo fine settimana si smontano gli alberi e si levano tutti gli addobbi natalizi quindi le vacanze sono definitivamente finite, se ne riparla a Pasqua....
Ma non ci pensiamo, noi possiamo passare qualche ora tutte le sere a dilettarci con i nostri lavoretti e sentirci un po' in vacanza, quindi pazienza, questo ci aiuterà ad accettare la solita routine di lavoro e faccende domestiche.
Tutto solo per dire che, visto tutti dicono che questa è la festa delle donne, allora 
ed attente al traffico aereo questa notte!!!!!
Un sorriso

mercoledì 4 gennaio 2012

IL BATTESIMO DI MIA NIPOTE

Eccomi a raccontarvi del battesimo della mia nipotina, avvenuto la notte di Natale. In realtà non ho moltissimo da dirvi, in fondo era un battesimo, ma la messa della notte di Natale lo ha reso piuttosto emozionante.
Io sono stata la madrina, decisa all'ultimo momento per forfait della predestinata. La bambina è stata bravissima, sveglissima, non ha mai pianto, sorrideva sempre.
Quindi passiamo alle immagini che però mi accorgo di non avere, quindi vi mostro quelle del giorno di Natale, quando è venuta a trovare mia suocera e si è addormentata in braccio a mio marito.
Io con la pupa in braccio e il marito accanto
e poi quando ha mangiato e sorride tranquilla con il pancino pieno....

Aggiungo una foto della mia bambina che ormai è tanto grande ma rimane la più bella del mondo....

Ed ora le bomboniere, due diverse
15 per parenti

30 per amici e vicini di casa
Interamente fatte a mano: dalla foglia verde del fiore fatta con il filo di carta Pirka, al coniglietto ritagliato da feltro con il nasino in lana arrotolata perchè non ho trovato ponpon così piccoli.
Mi sono divertita ha fare queste bomboniere, decisamente diverse da quelle a cui ero abituata, ma hanno richiesto molto lavoro di preparazione (anche i tulle sono ritagliati da un rotolo nella misura che mi serviva) e di montaggio.
Quindi anche questa è fatta, capodanno è passato, rimane solo la Befana, poi tutte le feste saranno finite e tutto ritornerà alla normalità, con la figlia a scuola ed il marito al lavoro: devo dire che mi dispiace, amo averli intorno tutto il giorno...
Un sorriso

lunedì 2 gennaio 2012

LE KEFIEH!!!

Ok, ho cercato ma non sono riuscita ha capire se è scritto con "h" o no ed io ho deciso di metterla perchè mi è parso di capire che è il nome palestinese originale, boh!!!!
Quindi, per venire al punto, questo post, il mio primo dell'anno, è dedicato alla kefiah: alla fiera di Vincenza avevo acquistato un kit già pronto per realizzare questa K ed a mia figlia è piaciuta tantissimo. Poi le nipoti hanno ammirato il lavoro e quindi ho avuto l'illuminazione: kefieh per tutti!!!!
Ho prodotto ben 7 K, ognuna in un colore diverso, per le mie 4 cognate, le 2 nipoti e mia sorella. Direi che il risultato è stato apprezzato perchè ora tutte girano con queste al collo, anche in casa, quindi ho azzeccato il regalo e sono proprio contenta!!!!
Ho già ricevuto l'ordinazione per altre due e per fortuna sono semplici e veloci, ho l'unico problema sono i pendagli nelle due punte che devo cercare.....
Queste sono alcune di esempio, non ho fatto le foto a tutte perchè mi sono dimenticata...


Al prossimo vi farò vedere la mia nipotina per il battesimo ed in alcune altre immagini, è sempre più bella...
Un sorriso



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...