giovedì 31 maggio 2012

UNA STRANA SENSAZIONE...

...DI ATTESA...
lo so che probabilmente non ha senso ma, invece che pensare che sono fortunata perchè qui abbiamo sentito forte le scosse ma non abbiamo subito danni, sono qui seduta sul divano a pensare a quello che potrebbe succedere. Tento sempre di distrarmi, mi comporto normalmente, o quasi, ma dentro, ho questa sensazione...
Per esempio, domattina devo uscire per la spesa e lasciare la figlia (le scuole a Bologna sono chiuse) in casa da sola, magari a letto che dorme. Ho il terrore, perchè martedì, quando sono uscita, c'è stata la scossa. Vorrei proprio sapere come si fa a superare tutto questo, vorrei una lampada magica per poter cancellare tutto ma mi sento immensamente egoista: come possono stare tutte quelle persone davvero terremotate? Immagino solo una vita allucinante, se faccio una proporzione con quello sento io...
Il brutto tempo poi fa la sua parte: basta il vento forte per innervosirmi, i temporali mi fanno saltare sulla sedia, metereopatica? probabilmente... sono sempre stata così, non so se è il termine giusto, ma in questo momento decisamente sarebbe meglio non avere anche questa  paura.
BASTA! Devo riuscire a dire la parola basta a tutto questo terrore e andare oltre, sperando soprattutto che la terra smetta in fretta di tremare.
Mi dispiace continuare a parlare di queste cose, mi sembra quasi di rubare il posto a chi a veramente diritto alla vostra comprensione ma questo per me è il posto dove sfogare ogni pensiero, oltre che dove mostrare tutto ciò che creo, e, come ho parlato di neve quando nevicava o dei fiori del mio giardino, così ora parlo di terremoto: parlo di me e di tutto quello che mi passa per la testa! Ripeto: chi ha veramente bisogno di aiuto non sono io ma  altre persone, io... io sono solo traumatizzata, terrorizzata, ma tutto dipende da me, è una mia battaglia interiore che spero di riuscire a vincere.

martedì 29 maggio 2012

ANCORA...

Come si può commentare tutto quello che sta succedendo ancora e ancora e ancora...
Quando finalmente pensavo di esserci riuscita, quando finalmente ero riuscita a passare una notte intera nel mio letto con un bel sonno profondo e ininterrotto, eccolo di nuovo.
Qui da noi è stato magnanimo: si sta spostando verso Modena e noi le sentiamo meno, ma ci sono, eccome se ci sono!!!! Le maledette!!! Ed uccidono, uccidono ancora, ancora e ancora...
Se penso alla mia paura e penso a quella povera gente mi domando come facciano: lo so, giorno per giorno, minuto per minuto, ma che fatica, che immensa fatica!!! E poi se ti è andata bene hai perso solo la casa, perchè se hai perso anche una persona cara ... non so più cosa pensare!!! Mi fa male dentro, direi proprio che sento male al cuore! Un nodo in gola, la fatica a respirare, un vero incubo...
Ammetto che la scossa di questa mattina non mi ha spaventata come quella di domenica notte, forse perchè ero in giro, forse perchè era giorno; all'una ero a tavola e non mi sono nemmeno alzata. Mi sto abituando? Questo mi spaventa ancora di più , mi potrebbe cogliere impreparata!!!!
O forse devo semplicemente aspettare il buio, perchè ogni giorno con il buio aumenta la paura...
CAVEZZO/MO foto presa dal web
e non credo ci sia bisogno di dire altro...

lunedì 28 maggio 2012

RICAMO SU CARTA

Sono finalmente riuscita a concludere anche questo sal. 
Francesca del blog Il mondo creativo di Francesca ha organizzato e gestito questo corso di ricamo su cartoncino per fare di bellissimi bigliettini o cartoline o ancora segnalibri, insomma, un modo originale per fare auguri o regali in modo tradizionale.
Prima parte...
 Seconda parte...
 Tutti e sette insieme...
Di alcuni sono soddisfatta, altri avrei potuto farli meglio: per esempio ho deciso che mi piacciono fatti su cartoncino di colore chiaro, quelli su colore scuro non mi convincono del tutto. Posso fare rielaborazioni di alcuni ma nell'insieme mi piacciono.
Quindi ancora una volta devo ringraziare Francesca per questo corso davvero interessante e piacevole.
Vorrei evidenziare l'ultimo lavoro fatto, il ricamo con le perline...
ma mi piace tanto anche il segnalibro...
e poi le margherite...
ma anche il primo, forse il più semplice, ma d'effetto...
Cosa ne pensate? Io consiglierei a chiunque di provare: ci vuole precisione ma il risultato merita e poi ogni volta diventa più semplice!!!!
P.S.:
questo mese sono in ritardo con tutte le scadenze dei sal: chiedo perdono alle organizzatrici e prometto che recupererò al più presto per tornare pari!!!! Ora scappo a ricamare...
Un sorriso

domenica 27 maggio 2012

DOMENICA MATTINA

Ormai è l'ora di pranzo, qualche minuto e preparo qualcosa da mangiare, anche se al momento la famiglia mi ha detto che non ha fame: mi sa che devo solleticare un po' il loro stomaco con qualcosa di molto "profumoso".
I due post precedenti erano programmati, scritti mercoledì, quindi questo we è un po' all'insegna del riposo, un tentativo di riprendere la normalità. Sì, perchè pare facile, anzi, a me era sembrato facile, invece ho continui sbalzi di umore e di sensazioni. Giovedì sono stata in casa tutto il giorno, in compagnia della macchina da cucire, e, complice l'impegno che mi richiede quest'attività per me un po' nuova, non ho pensato a niente. Fuori il sole, le finestre aperte, il cane tranquillo: insomma tutto a posto... fino a sera, perchè in questi giorni la notte non porta consiglio anzi tutt'altro, porta cattivi pensieri e paure viscerali. Venerdì idem, e la sera sono anche riuscita ad andare a dormire nel mio letto, in camera al piano di sopra: tv accesa a fare compagnia ma comunque una notte intera di sonno!
Ieri sono andata a casa di mia madre a Bologna per pranzo anche pensando che una giornata via da casa mi avrebbe bene (tra l'altro a Bologna le scosse si sono sentite pochissimo...) e poi serata a casa di amici, tutti in compagnia a ridere a scherzare. Ma, perchè ora c'è sempre un "ma", con il calar delle tenebre (poetico, no?) e tornata comunque l'ansia e questa volta addirittura ancora più macchinosa: ma se mentre non c'ero è successo qualcosa? Quando arrivo a casa cosa trovo?
Brutti scherzi fa la mente, non c'è logica che tenga... Considerando che ho dei vicini di casa e che proprio accanto abita Antonella (Quattromanicreative), non credi che ti avrebbe avvertita se fosse successo qualcosa, cretina? Morale: sono arrivata a casa ed ho aperto la porta con cautela, controllando che tutto fosse al suo posto perchè non c'è ragionamento logico che tenga. Fatto il giro della casa sono andata a dormire, con molta cautela. Questa mattina alle 5 mi sono svegliata terrorizzata come quando si fa un brutto sogno, ma anche il mio cane era in preda al terrore, in piedi sul mio letto con il fiatone: cosa diavolo è successo? Il cane è saltato sul letto e mi ha spaventata? ok, ci sta, ma perchè lui aveva paura?
Insomma pare tutto normale e basta uno starnuto per essere di nuovo sconvolta. Ormai sono alcuni giorni che non sento più scosse ma so che ci sono ancora e sono tante e quindi, sotto sotto, sto qui seduta ed aspetto: aspetto il momento in cui mi diranno che è tutto finito, che finalmente è tornata la pace, che possiamo cercare di dimenticare veramente...
anche se ci saranno sempre queste cose a ricordarci quello che è successo (immagine presa dal web)

venerdì 25 maggio 2012

PASSA IL GOMITOLO!!!

Margherita del blog Crocette e margherite (bis) ha indetto questo concorso in occasione del suo passaggio da overblog a blogger e, incredibile, ho vinto io!!!!
Quindi mi ha chiesto l'indirizzo che le ho prontamente inviato per mail.
Ora aspetto i premi (come scrive lei!), non so cosa, ma il suo gusto e la sua bravura sono una certezza, non ho dubbi di ricevere meraviglie!!!
Un sorriso

giovedì 24 maggio 2012

SAL DI PRIMAVERA

Il 21, cioè lunedì, è scaduta la seconda tappa del sal organizzato da Marina del blog Crocilandia. Avevo già ricamato un'altra parte dello schema e preparato le foto da spedirle e poi... mi sono un po' distratta!!!
Ma ora basta, se non succede qualcosa di clamoroso non se ne parla più, così magari mi dimentico!!! Ahahahah!!! Simpatica, ma ci provo....
Quindi, dicendo basta, vi mostro ancora un avanzamento di questo semplice ricamo che mi piace molto...
E poi e poi e poi....
domenica si è chiuso il concorso "Passa il gomitolo!!" del blog di Margherita Crocette e Margherite e vi dirò com'è andata, ma questo domani...
Un sorriso

mercoledì 23 maggio 2012

IL TEMPO PASSA...

...e piano piano si riprende una simil normalità! Le esigenze della vita e della famiglia hanno la meglio!
E così ieri ho passato una giornata abbastanza tranquilla: la mattina fuori per la spesa, un po' di pulizie in casa, qualche ora in casa di Antonella per stare un po' in compagnia. Poi il marito che torna a casa, la cena...
e così nella serata mi sono accorta di non aver guardato per qualche ora le famose cordicelle del lampadario.
Ad un certo punto la figlia ha chiesto dove dovevamo dormire, le ho risposto che poteva decidere lei. Lei ha scelto il suo comodo letto, al piano di sopra. Non ho potuto dirle di no, non potevo trattenerla nella mia paura: se lei ha superato e ha scelto di andare su bene, è più veloce di me a superare il trama e ne sono contenta. Insomma alle 11,30 lei è andata su a dormire, con mia grande angoscia. Neanche a farlo apposta proprio in quel momento la terra ha tremato di nuovo, il divano si è mosso e le mie cordicelle hanno dondolato abbastanza vistosamente...
Alla fine mi sono addormentata su divano e poi il marito mi ha svegliata per andare a letto.
Ok, andiamo, anche perchè non posso lasciare la figlia su da sola (stanza accanto ma almeno sullo stesso piano)!
Un giretto in bagno, devo ammettere piuttosto celere: sono diventata molto veloce a lavarmi e l'acqua va bene anche tiepida, non aspetto che sia caldissima!
E poi a letto, con la tv accesa, e ... mi sono addormentata! Ora non sembra un evento così incredibile ma garantisco che dopo due notti insonni è stato un sogno!
Premettendo che io combatto naturalmente con l'insonnia e che venivo da qualche settimana difficile, questo evento mi ha dato la botta finale quindi , probabilmente complice anche il sonno, ho passato una bella notte e al risveglio ho proprio pensato: bene, ora andrà meglio!
Ieri, in giro, ho scoperto quanto possa essere soggettiva questa paura: c'erano persone che mi dicevano di essere tornate a letto subito, chi si era spaventato poco, chi non si è accorto di nulla, chi è corse fuori come me, terrorizzata. Però intanto si scopre che il campanile della chiesa del paese probabilmente è lesionato e quindi richiede accertamenti accurati. Quindi non mi sono sognata tutto!!! Non è proprio una paura ingiustificata!!! Nono sono pazza!!!
Ok ora penso davvero che andrà meglio, mi sento già meglio!!!
Di nuovo un sorriso (anche gli occhi questa volta sono giusti!!!!)

martedì 22 maggio 2012

E CONTINUA....

sì perchè anche ora, all'1 di notte, ci sono delle piccole scosse.
Ne ho sentite due, una alle 12,48 e una 12,58. Probabilmente se dormissi non sentirei niente, è solo una leggera vibrazione del divano, ma ho troppa paura per dormire. Ho dormito questa sera, mentre gli altri casa erano svegli e quindi si sarebbero accorti loro di cosa succedeva. Il problema è che non mi si chiudono proprio gli occhi, ho sonno ma non riesco a rilassarmi, le ginocchia mi tremano tanto che non riesco a distinguere tra scosse  e paura. Quando sento vibrare guardo in alto verso il soffitto, dove le cordelline delle pale a soffitto dondolano se non sono solo le mie ginocchia.
Un semplice sfogo, un modo per passare qualche minuto aspettando l'alba e la luce del giorno che certamente aiuta. Il motore del frigorifero parte all'improvviso e i soliti rumori di casa ora sono panico.
Cosa può aiutare? Io vorrei un miracolo: poter cancellare tutto dalla mente. Invece sono qui, seduta ad aspettare e controllare. La tv accesa per coprire i rumori ...ma non troppo... voglio sentire cosa succede. I nervi a fior di pelle, i rumori amplificati, tutto sembra minaccioso.
Spesso la mente va a L'Aquila: ora so che non sapevo niente! Persino ora credo che chi era nell'epicentro deve sicuramente stare peggio ma già così per me è anche troppo.
Leggo su internet: spero che qualcuno mi dica che "ora basta!", è finito, e invece nessuno ce lo può dire perchè non si può sapere. Quando finirà tutto questo? Quando riuscirò a riprendere a dormire? Quando la mia vita tornerà alla normalità?
Ribadisco che non ci sono problemi pratici, la casa è in ordine e la vita continua ma il tumulto che ho dentro è tutt'altra cosa, è un inferno. E' la mente che torna a quei a momenti da incubo, senza luce, con tutto intorno che si muove. In quegli attimi il mio cervello si è chiuso e ho paura che torni a succedere. Tanto è sempre di notte che succedono le cose peggiori per cui questo è il momento peggiore. Ora chiudo, torno a leggere gli altri che scrivono, magari qualche idea su come passare il tempo ...
e ancora il divano vibra...

lunedì 21 maggio 2012

TERREMOTO!!!!


Ok, non abito proprio nella zona precisa ma ad una ventina di km.
Devo dire che sono in preda all'ansia: nessun danno a cose o persone nella mia zona ma la notte tra sabato e domenica ci ha buttati giù dal letto veramente in malo modo, terrore allo stato puro con la luce saltata e il pavimento che scappava da sotto i piedi.
Già io sono sempre una persona ansiosa, ora immaginate voi...
Ho tenuto la figlia a casa da scuola anche se non avrebbe avuto problemi, va a Bologna dove quasi non hanno sentito niente, ma non me l'è sentita di mandarla anche perchè non ha dormito un granchè in queste due notti neanche lei.
Per mettere ordine:
Prima scossa domenica mattina alle 4, panico assoluto mai vissuto un terremoto, ho pensato che sarei morta!
Domenica mattina abbastanza tranquilla, con passeggiata in paese in festa per non stare in casa.
Domenica pomeriggio alle 3 nuova scossa quasi come la prima di intensità ma molto più breve: di nuovo panico, di nuovo fuori di casa!
Ora sono nel limbo, in attesa. Non riesco a non pensarci e tengo sempre l'occhio sulle cordelline delle pale e l'orecchio al rumore: ho scoperto il rombo del terremoto, un treno che ti investe!!!
So benissimo che c'è chi sta peggio, che tanta gente non ha dormito in casa ma questo non cambia la mia ansia. Ho dormito con tutta la famiglia sul divano in salotto ad un metro dalla porta a piano terra, e parlare di dormire è un parolone: due ore dalle 10 a mezzanotte (finchè è stata sveglia la figlia) e poi basta , dopo avevo sempre un occhio aperto. Quindi so di tante piccole scosse e di una più forte all'1,30, però non ho svegliato la famiglia.
Ora continua scuotere, speriamo bene per il mio sistema nervoso ma soprattutto per tutte quelle persone che sono per strada, poverette, se io sto così immagino loro...

venerdì 18 maggio 2012

E PER CENA...

L'altro giorno ho visto in un blog la ricetta delle zucchine ripiene di carne, un secondo che io amo molto, ed ho pensato "quasi, quasi...". Ho letto per vedere come fa il ripieno questa ragazza e nel trito mette anche la mortadella, che decisamente ha un suo perchè. Poi però ne ho parlato con la figlia, quella schizzinosa della famiglia, che mi ha ricordato che non le piace la mortadella e ,considerando che io già so che lei non mangia le zucchine ma solo ripieno, avevo poche speranze. Poi, facendo la spesa, non ho desistito e con una serie di modifiche ho fatto questo
Un trito composto da:
500 gr. di macinato di bovino
400 gr. di prosciutto cotto tritato (no mortadella, non ci piace!)
2 zucchine grandicelle
1 porro
2 uova
formaggio grattugiato
pangrattato
latte
In breve, perchè ci vuole pochissimo a prepararli, ho tritato il cotto, il porro e la parte esterna delle zucchine, quella più gustosa. Poi ho mescolato tutto insieme con il macinato, le uova, un po' di parmigiano, il pangrattato e il latte. Ho preparato l'impasto nel pomeriggio e cucinato alla sera: sono andati letteralmente a ruba. La figlia ha espressamente chiesto di averne 3 perchè 
"sono buonissimi!!!"
Ok, sembrano un po' bruciacchiati ma a noi sono piaciuti così, cotti in fretta perchè le verdure in mezzo rimanessero croccanti visto che sono tritate e quindi molto fini. In più la carne, quella davvero da cuocere, è risultata una piccola parte in mezzo al resto che invece poteva essere mangiato anche crudo, quindi una passata veloce in padella e via.
Ho anche già meditato un'alternativa per la prossima volta: il macinato molto buono tritato molto fine e cotto con solo il limone, così rimane più naturale, e tutto il resto aggiunto dopo: mi piace, almeno in teoria, dovrò provare!!!
Un sorriso

martedì 15 maggio 2012

SAL JEU DE L'OIE 1 TAPPA

Come detto scade oggi anche la prima tappa di quest'altro bellissimo ricamo.
Anche questo sal è organizzato da Maria di Mind Creativity.
Inizialmente Maria aveva detto di ricamare fino alla casella 5 poi è stato allungato fino al nr. 12 ma io non ho fatto in tempo. 
Avevo finito come deciso e fotografato,
poi l'ho ripreso in mano ma non sono riuscita a fare tutto, quindi questo è quello che ho ricamato finora
Scusate il segno del telaio ma l'ho smontato per fare la foto e poi rimesso e proseguire il ricamo, avevo persino la pecora non finita. 
Recupererò, ma mi domandavo: 
ora al 15 di Giugno devo ricamare fino alla casella 33, ho capito bene?
Se qualcuna mi legge e mi sa rispondere ringrazio fin d'ora...
Un sorriso

lunedì 14 maggio 2012

SAL "A" TAPPA 1

In anticipo di un giorno vi mostro la mia prima tappa di questo sal organizzato da Maria del blog Mind creativity: un ricamo davvero bellissimo!!!
Ecco quindi il mio risultato

Domani vi mostro la prima tappa dell'altro sal di Maria il "Jeu de l'oie".
Ho anche un extra:
 una pianta grassa ha finalmente aperto un paio dei suoi fiori e volevo mostrarvi questa meraviglia
 Il fiore in primo piano di fronte
 di profilo
e la pianta nell'insieme, con due fiori già aperti ed alcuni quasi pronti.
La tengo come un tesoro, di fronte ad una finestra in cantina d'inverno, dove ha tanta luce e un giusto freddo (non c'è il riscaldamento!!!) e quando i fiori sono quasi pronti in primavera la porto fuori, all'ombra, all'interno dell'inferriata sulla finestra, dove non rischia di cadere per il vento e rompersi con grandine o pioggia troppo forte. 
E' una pianta un po' "sguaiata", con i rami che vanno in tutte le direzioni ed occupano un sacco di spazio (infatti l'ho un po' legata per ridurla un poco...), non è molto bella da vedere, ma quando fiorisce davvero si trasforma.
Un sorriso

domenica 13 maggio 2012

FESTA DELLA MAMMA!!!

TANTISSIMI AUGURI A TUTTE VOI CHE PASSATE DI QUA


venerdì 11 maggio 2012

ASTUCCIO PARALLELEPIPEDO

Ancora sal, sempre di Francesca
Sto facendo tutti i suoi astucci, e questo è l'ultimo nato. In realtà sono già a metà del successivo, l'astuccio in piedi, ma nel frattempo ho finito questo.

Quanto mi piace anche questo, e mi pare che mi sia venuto un po' meglio del primo, probabilmente perchè l'esperienza insegna!!! Ho usato gli stessi tessuti del primo e li farò tutti così, se ne ho abbastanza.
Questo è il primo fatto, se vi foste dimenticate
Un sorriso

mercoledì 9 maggio 2012

SAL MINI PORTAFERRI

In questi giorni sono un po' assente dal web ed ho tentato di portare avanti i lavori i n corso.
Quindi comincio a mostrarvi qualcosa di quello che ho fatto
 il mini portaferri chiuso
 aperto
ed ancora aperto con patta superiore aperta
E' Francesca che ci ha fornito le istruzioni, sempre molto chiare e semplici da seguire. 
Cosa dire? 
Grazie Francesca
Un sorriso

domenica 6 maggio 2012

RODODENDRO

Ed anche questo non centra niente come il tema fondamentale di questo blog ma volevo farvi vedere il mio rododendro. Perchè? Perchè secondo me ha un colore bellissimo.
Per il mio standard di giardiniera questa è una pianta piuttosto ostica: ne avevo già piantati un paio negli anni con il risultato di ucciderli in una stagione. Questo invece ha già resistito gli ultimi due inverni (inverni molto molto freddi!!!) quindi direi che ho fatto centro: terra giusta, posizione giusta, ormai è fatta!!!
Quindi ecco il mio capolavoro


Ora ha pochissime foglie, prima i fiori in quantità poi verrà il resto...
Questo è sul retro della casa, dove c'è più ombra, sul davanti un'aiuola nuova nuova, appena piantata al sole

I miei lavori? Abbiamo un piccolo problema: quasi tutti i sal sono di cucito e quindi non posso mostrare le tappe, dovrò fare qualche ricamo per postare qualcosa.
Un sorriso
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...