giovedì 31 maggio 2012

UNA STRANA SENSAZIONE...

...DI ATTESA...
lo so che probabilmente non ha senso ma, invece che pensare che sono fortunata perchè qui abbiamo sentito forte le scosse ma non abbiamo subito danni, sono qui seduta sul divano a pensare a quello che potrebbe succedere. Tento sempre di distrarmi, mi comporto normalmente, o quasi, ma dentro, ho questa sensazione...
Per esempio, domattina devo uscire per la spesa e lasciare la figlia (le scuole a Bologna sono chiuse) in casa da sola, magari a letto che dorme. Ho il terrore, perchè martedì, quando sono uscita, c'è stata la scossa. Vorrei proprio sapere come si fa a superare tutto questo, vorrei una lampada magica per poter cancellare tutto ma mi sento immensamente egoista: come possono stare tutte quelle persone davvero terremotate? Immagino solo una vita allucinante, se faccio una proporzione con quello sento io...
Il brutto tempo poi fa la sua parte: basta il vento forte per innervosirmi, i temporali mi fanno saltare sulla sedia, metereopatica? probabilmente... sono sempre stata così, non so se è il termine giusto, ma in questo momento decisamente sarebbe meglio non avere anche questa  paura.
BASTA! Devo riuscire a dire la parola basta a tutto questo terrore e andare oltre, sperando soprattutto che la terra smetta in fretta di tremare.
Mi dispiace continuare a parlare di queste cose, mi sembra quasi di rubare il posto a chi a veramente diritto alla vostra comprensione ma questo per me è il posto dove sfogare ogni pensiero, oltre che dove mostrare tutto ciò che creo, e, come ho parlato di neve quando nevicava o dei fiori del mio giardino, così ora parlo di terremoto: parlo di me e di tutto quello che mi passa per la testa! Ripeto: chi ha veramente bisogno di aiuto non sono io ma  altre persone, io... io sono solo traumatizzata, terrorizzata, ma tutto dipende da me, è una mia battaglia interiore che spero di riuscire a vincere.